0 00 2 minuti 7 mesi 90

“Il Ministero della Difesa rivolge la massima attenzione alle esigenze riguardanti le istanze provenienti dalle vittime del dovere, anche a causa dell’esposizione all’amianto e ad altri rischi ambientali in ragione del servizio.” – ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, nel corso di un incontro conoscitivo con il Maresciallo del Ruolo d’Onore della Marina Militare, Salvatore Garau, già vittima del dovere e mutilato in servizio, referente del Coordinamento Amianto ed altri rischi pro comparto Difesa e sicurezza nazionale (CAD).

“Il Maresciallo Garau ha auspicato che le istanze provenienti dal CAD, compresa anche quella relativa all’ampliamento della platea dei benefici già riservati alle vittime del dovere e ai loro familiari, possano trovare adeguata rispondenza nell’ambito di quanto previsto per le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata alla luce dei percorsi normativi avviati.

Ritengo che tali istanze siano di notevole rilevanza in quanto attinenti alla tutela e alla salute del personale in servizio, in quiescenza e dei loro familiari, e relative anche al rapporto di fiducia tra le Istituzioni e chi ha servito incondizionatamente il nostro Paese.

La Difesa, ben consapevoledell’importanza strategica del fattore umano all’interno della sua organizzazione,segue gli sviluppi delle iniziative parlamentari avviate su questo delicato tema.” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.